Le Follie di Romualdo. Prodotti di eccellenza
Abbiamo selezionato alcuni dei prodotti che fanno grande la "nostra" Italia e che rendono speciali i nostri piatti e le nostre pizze.
Colli Piacentini per il nostro ingrediente clou, la farina. Dove "maestri" mugnai attraverso la loro passione e conoscenze producono farine sinonimo di qualità e bontà.
Strettamente Toscani molti dei nostri prodotti. L'olio extravergine d'oliva IGP e DOP è delle Colline Senesi e Monti Pisani.  Scelta prelibata per il tartufo; di "provenienza" Palaia (PI).  Visione ancora Toscana per il prosciutto crudo di cinta senese, a marchio DOP, dell’Appennino Tosco Emiliano.
Mondo a parte è la scelta del pomodoro: selezioni di gusto e varietà. Il San Marzano Dop dell'Agro Nocerino Sarnese, il datterino IGP del sud della Sicilia e il pomodoro costoluto fiorentino PAT. Altra eccellenza Il Pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.O.P.  uno dei prodotti più tipici ed antichi dell'agricoltura campana. Scelta strettamente Campana per Fiordilatte e mozzarella di bufala a marchio DOP, proveniente da caseifici "attenti" e cultori di questo prodotto d'eccellenza. Le nostre acciughe provengono dal Cilento, precisamente Marina di Pisciotta (SA), Cetara (SA) e Sciacca (AG), antichi borghi di pescatori, famosi per la lavorazione delle alici e per un'antichissima tecnica di pesca, cosiddetta "Menaica". I capperi di provenienza dall'Isola di Salina, Eolie, e Pantelleria "madre" di questa meravigliosa pianta.
Eccoci in Calabria per una scelta oltre il gourmet, la ‘nduja. Saporita, piccante e unica è quella artigianale di Spilinga con riconoscimento PAT. "Interamente" Emiliano il Parmigiano Reggiano DOP stagionato 24 o 36 mesi, con un sapore armonico e delicato che ricorda sentori di latte e frutta fresca.
romualdo rizzuti
La ricerca e la sperimentazione di Romualdo non vuol essere solo una rosa di pizze e di piatti “gourmet” perché realizzata con l’utilizzo di ingredienti superiori per qualità e ricercatezza, ma l’espressione di una ricerca continua. Dove la tradizione culinaria viaggia pari passo con la sperimentazione gastronomica attraverso l’incontro con artigiani e agricoltori inclini a coltivazioni esclusivamente biologiche.
Il suo metodo ha regole fisse, basato su combinazioni di farine diverse per contenuto in amido, proteine, minerali e fibra alimentare, studiate e "sperimentate" giorno per giorno in base alla forza delle miscele, al glutine, all'umidità e alla temperatura dell'ambiente.
La pizza di Romualdo Rizzuti è il risultato di accurate ricerche e continue sperimentazioni su farine miscelate con arte, passione e gusto per creare un impasto naturale, morbido e leggero ....semplicemente unico.
Social Connect